Come sgominare il vostro peggior nemico

Ultimo aggiornamento Scritto da Nello Acampora

In uno splendido libro che ho riletto di recente – “Il venditore meraviglioso” di Frank Bettger – c’è un capitolo in particolare che suscita in me profonde convinzioni. È quello dove l’autore racconta di come riuscii, all’inizio della sua favolosa carriera, a sgominare il suo peggior nemico.

Durante il suo primo anno di attività come venditore di assicurazioni, i guadagni erano piuttosto magri. Per arrotondare, Bettger decise quindi di fare anche l’allenatore di una squadra di baseball universitaria. Tempo dopo un’associazione giovanile lo invitò a tenere una conferenza sul tema: «L’onestà nella vita, nel carattere e nello sport».

Leggi qui...

Quell’ansia che ci fa sudare freddo

Ultimo aggiornamento Scritto da Nello Acampora

Nella società attuale è richiesto – non solo a imprenditori e dirigenti – un elevato livello di professionalità, di motivazione e di capacità di lavorare con gli altri. Ormai da tutti si pretende una grande dote di resistenza allo stress e all’ansia.

L’informazione trattata come una sorta di materia prima fa sì che molti di noi siano costantemente sottoposti a scambi comunicativi, e quindi costretti a verifiche esterne. La conseguenza è che imbattendoci così spesso in situazioni critiche e conflittuali, siamo spesso sottoposti a stati d’ansia.

Una fonte di inquietudine è rappresentata dal timore di affrontare un uditorio: a seconda dei casi, può trattarsi di una folta platea a cui tenere una conferenza, di una telecamera pronta a riprendere in primo piano o di un intervistatore con le sue domande insidiose.

In questi contesti – sarà capitato di sicuro anche a voi – possono nascere forti tensioni emotive che non rientrano nella solita reazione di timidezza o nella normale incertezza facilmente controllabile. Le reazioni emotive sono più accentuate: stiamo parlando di balbettii, mani fredde, gola secca, difficoltà respiratorie, senso di black-out, perdita di controllo del comportamento.

Probabilmente, quando il disagio era così intenso, sarete stati costretti a rifiutare incontri e opportunità, ricavandone un profondo senso di frustrazione. Come fare?

Intanto saprete probabilmente che lo stress è una reazione dell’organismo a ciò che è vissuto come aggressione. Ha in sé una finalità positiva in quanto stimola e spinge all’azione; nello stesso tempo segnala quando l’aggressione esterna è troppo elevata e quindi non più sopportabile.

Il cercare di non superare questa soglia di sopportazione dello stress è necessario in particolar modo per i venditori, gli imprenditori e i manager, che vivono di frequente in situazioni a rischio:

•    confronti continui
•    possibilità di conflitto
•    tempi stretti
•    risultati da ottenere

Inizialmente è utile imparare a riconoscere i propri stati di ansia e il livello raggiunto. Poi è necessario imparare tecniche di rilassamento partendo dalla fase respiratoria, che aiutano l’autocontrollo emotivo.

Infine, un altro strumento che possediamo per ridurre gli effetti negativi dell’ansia è la nostra capacità di produrre immagini. In che modo? Rappresentatevi l’immagine positiva di una situazione conflittuale, lasciandovi andare alle emozioni benefiche prodotte.

Il mio consiglio? Per apprendere le basi delle tecniche di rilassamento, di respirazione e di visualizzazione guidata occorre un periodo di training e una guida. In seguito ognuno di voi potrà ripetere individualmente, nei momenti di necessità, ciò che ha acquisito. Facendo diventare queste tecniche uno strumento familiare per affrontare quotidianamente l’ansia legata alla propria attività.

Nello Acampora

Leggi qui...

9 passi per migliorare il vostro public speaking

Ultimo aggiornamento Scritto da Nello Acampora

Ieri sera si è conclusa l’ultima tappa delle Tony Robbins Night 2011 a Roma.

Un appuntamento che mi è piaciuto particolarmente perché ho avuto modo di incontrare tante persone che si sono avvicinate da poco al mondo della formazione e desiderose di saperne di più.

Sarà per questo che la frase di un partecipante che è salito sul palco per una testimonianza: “Non so parlare in pubblico“, mi ha fatto tornare indietro con la mente a un post scritto qualche tempo fa .

Leggi qui...

Video interessanti

Diventa anche tu Fan di Hi Performance

Designed by SB creativity
WordPress è un software libero rilasciato sotto GNU/GPL Licenza.