Chi vince? Le imprese che collaborano

Ultimo aggiornamento Scritto da Nello Acampora

Il tema delle sinergie tra piccole e medie imprese, ovvero della collaborazione per restare competitivi sul mercato, è un argomento che ci sta a cuore e che abbiamo già trattato su questo blog. Essere una “piccola azienda” oggi non è più una caratteristica così penalizzante, specie se il nostro valore aggiunto può entrare a far parte di un’offerta più ampia.

Leggi qui...

I giovani a Expo: la polemica dei contratti

Ultimo aggiornamento Scritto da Nello Acampora

È un mondo che sta cambiando a velocità incredibile, specialmente per quanto riguarda il lavoro. Non tutti però sembrano accorgersene. Molti giovani sono ancora titubanti – per non dire spaventati – rispetto al concetto di “fatica”, che non ha nulla a che fare con la logica dello “sfruttamento”.

Le aspettative generate dalle famiglie, e spesso rilanciate con drammatizzazione dai media, non aiutano a rasserenare il clima. È il caso della recente polemica legata ai contratti di lavoro per l’Expo 2015, vicenda che ha visto il ripensamento da parte di molti candidati. Così riporta la notizia il Corriere della Sera:

Sarà che è solo per sei mesi. Sarà che c’è di mezzo l’estate e poi i turni prevedono anche sabati e domeniche di lavoro. Sarà che i più bravi e fortunati nel frattempo trovano qualcosa di meno precario e magari di più vicino alle proprie ambizioni. Fatto sta che per gli uomini di Expo reclutare le seicento persone da mettere al lavoro durante il periodo dell’esposizione non è stata una passeggiata, in particolare se si guarda alla fascia sotto i 29 anni, giovani ai quali veniva proposto un contratto di apprendistato: parliamo di 1.300-1.500 euro al mese suppergiù, comprensivo di festivi e notturni come da contratto nazionale. Dunque, il 46 per cento dei primi selezionati (645 profili su 27 mila domande arrivate alla società Manpower, cui era stato affidato il compito della raccolta dei curricula e della prima selezione) è sparito al momento alla firma.

Leggi qui...

Il panettiere controcorrente

Ultimo aggiornamento Scritto da Nello Acampora

Resto sempre un po’ perplesso quando sento parlare di marketing con termini che oggi sembrerebbero notevolmente superati. Per emergere e distinguersi in un panorama così complesso e articolato, non basta più girare intorno ai concetti di prezzo e promozione. A questi discorsi, Seth Godin – scrittore americano e autore dell’imperdibile “La mucca viola” – aggiungerebbe le altre due “P” del marketing classico (pubblicità e posizionamento) per dire che così si è destinati a rimanere invisibili.

Leggi qui...

Video interessanti

Diventa anche tu Fan di Hi Performance

Designed by SB creativity
WordPress è un software libero rilasciato sotto GNU/GPL Licenza.