I giovani preferiscono fare gli artigiani

Ultimo aggiornamento Scritto da Nello Acampora

In passato, per bocca dei politici, abbiamo sentito definire i nostri ragazzi come dei “bamboccioni” o degli schizzinosi. C’è una parte di loro, in effetti, che non sembra molto desiderosa di cimentarsi col mondo del lavoro e continua a restare protetta fra le quattro mura di casa, campando per anni sulle spalle delle famiglie, dei genitori e dei nonni.

In Italia però c’è anche una fetta di studenti che dopo la scuola superiore preferisce aprire, da soli o in società, un’impresa artigiana. È un modo pratico per entrare velocemente a contatto con il mercato, magari facendo un tirocinio in azienda o presso dei professionisti del settore.

Leggi qui...

Chi è disposto a imparare dagli errori?

Ultimo aggiornamento Scritto da Nello Acampora

Albert Einstein diceva che “follia è fare sempre la stessa cosa e aspettare risultati diversi”. Molto vero. Se uno decide di non evolversi, continuerà a raggiungere traguardi mediocri. Se però ribaltiamo la frase, ci sembra folle anche l’idea opposta: ovvero quella di aspettarsi sempre gli stessi risultati da un’azione ripetuta nel tempo. Ma le condizioni cambiano, i contesti si modificano! Ciò che andava bene in un caso, spesso non va bene in altri. Occorre dunque elasticità mentale.

Lo spunto per scrivere questo post mi è venuto pensando alla testardaggine di alcune persone che ho conosciuto negli anni. Il loro stile potremmo definirlo alla “Fonzie”, il noto personaggio televisivo che non riusciva mai a dire “ho sbagliato”. Vedono che sul lavoro hanno commesso un errore, ma lo difendono in ogni modo come se fosse la cosa giusta. E argomentano, e si arrabbiano, e fanno brutte figure, pur di non ammettere lo sbaglio.

Leggi qui...

Dipendenti, formati e felici

Ultimo aggiornamento Scritto da Nello Acampora

Che i dipendenti delle aziende in Italia fossero mediamente sfiduciati e pessimisti era un argomento intuibile ancora prima della pubblicazione dell’ultimo Barometro Ipsos sul benessere, stilato per conto di Edenred. Soprattutto nella Pubblica Amministrazione è facile incontrare gente demotivata, priva di aspettative e poco propensa a mettersi in gioco.

Come in ogni ambiente di lavoro, la cultura professionale dovrebbe partire dai manager, profumatamente pagati per far lavorare bene chi sta sotto di loro. Purtroppo – e questo lo rileva bene proprio il barometro Ipsos – la sfiducia dei dipendenti nasce dal fatto che non si sentono responsabilizzati (mancanza di delega da parte dei loro capi), dalla mancanza del lavoro di squadra (vige ancora l’antico metodo del “divide et impera”) e in generale dalla poca attitudine al rischio.

Leggi qui...

Video interessanti

Diventa anche tu Fan di Hi Performance

Designed by SB creativity
WordPress è un software libero rilasciato sotto GNU/GPL Licenza.