Social Media Week: per chi fa impresa e vuol conoscere il futuro

Scritto da Nello Acampora

Negli ultimi cinque anni il fenomeno dei social media ha fatto maturare, sia tra gli addetti ai lavori e sia tra i normali fruitori, la convinzione che sia in atto una fase di radicale cambiamento del modo di vivere e relazionarsi.

Oggi la mutazione è in atto: nei prossimi tre anni saranno oltre 3 miliardi le persone connesse tra di loro grazie alle nuove tecnologie del web sociale e mobile, una cifra che supera di tre volte la quantità attuale di persone che già ora usa la Rete per condividere, collaborare, informarsi e lavorare.

Si è svolta a Torino la rassegna Social Media Week, una manifestazione utile anche (e soprattutto) per chi fa impresa. Di fatto, una finestra d’eccezione per capire e intravedere gli scenari che governano le nostre vite professionali.

Ho dato un’occhiata al programma dei vari convegni ed eventi in programma fino a venerdì 28 settembre. Cinque giorni, cinque hashtag (come nella tradizione di Twitter): partecipare, innovare, produrre, creare e viaggiare. Cinque tematiche declinate all’insegna dei social network.

Oggi, fare impresa in Italia e nel mondo non può più prescindere da un’attività in qualche modo legata ai social media. La rivoluzione digitale ha già cambiato molte regole della produzione, e più ancora sta cambiando la comunicazione, il marketing, la relazione col cliente, la promozione del proprio business e dei propri brand.

Gli account sui social network possono diventare dei veri e propri beni aziendali, anche se l’utilizzo di questi media da parte dei dipendenti viene ancora visto come una perdita di tempo, da vietare e circoscrivere.

Noi di Hi-Performance da tempo abbiamo rilanciato la nostra presenza online attraverso diversi canali “sociali”. Questo blog, le pagine Facebook aziendali e legate ad Anthony Robbins, le attività in Rete legate a un evento, e molto altro ancora: tutto questo ci aiuta a capire meglio come sta evolvendo il gusto di chi ci segue, sia come cliente che come semplice interessato alla crescita personale.

Invito tutti voi che fate impresa – e anche professionisti, venditori, manager – a prendere confidenza e pratica con queste tecnologie. Ricordando però sempre che dietro le macchine ci sono degli uomini. Persone che prima di utilizzare qualunque media sociale, devono acquisire competenze personali, capacità di relazione, leadership. Perché il media è solo un mezzo. Mentre il contenuto siete voi.

Nello Acampora


Lascia un tuo commento