Come esprimere le nostre abilità comunicative

Scritto da Nello Acampora

Quante volte, in ambito lavorativo ma non solo, ci siamo resi conto di avere di fronte persone che non avevano capacità comunicative da leader? Magari avevano i contenuti giusti, la platea giusta, il ruolo professionale giusto, ma… la loro comunicazione – come si dice in gergo – non bucava!

Spesso mi capita di notare questo anche in semplici riunioni con potenziali clienti. Ho a che fare con manager e responsabili di aziende che dispongono di indubbie capacità organizzative: peccato però che alcuni non siano consapevoli dei comportamenti e delle tecniche che potrebbero rendere efficace la loro comunicazione (per questo molti vengono poi a frequentare i nostri seminari sulla crescita personale…).

Per sintesi, proviamo a fare un breve elenco. In un successivo post torneremo poi a soffermarci sulle singole abilità del leader. Intanto partiamo da “come possiamo esprimere il nostro potenziale comunicativo”.

-    Prendete coscienza dei comportamenti verbali e non verbali che rendono efficace la comunicazione. Non esiste il carisma innato, ma regole precise che vanno conosciute e praticate. Quanti di voi perdono la padronanza di una sala solo perché sottovalutano l’importanza del contatto visivo?

-    Siate motivati all’eccellenza. Come? Abbiate voglia di mettervi in discussione e rispondete a stimoli di miglioramento continuo. La ricerca dell’eccellenza fa la differenza tra le persone mediocri e quelle di successo.

-    Richiedete feedback su come gli altri vi percepiscono. Se è vero che comunicare vuol dire trasmettere pensieri ed emozioni, è altrettanto vero che è difficile autovalutarsi, perché non è così facile capire le percezioni altrui. Chiedete aiuto sincero ad amici, colleghi (un po’ meno ai familiari).

Vi aspetto prossimamente per approfondire gli 8 comportamenti che migliorano le capacità comunicative di un leader. Nel frattempo, buon lavoro!

Nello Acampora


Lascia un tuo commento