6 azioni da fare subito per reagire alla crisi

Scritto da Nello Acampora

È sufficiente leggere i giornali per rendersi conto che l’economia sta provando a riguadagnare un po’ di slancio. Da un lato le Borse continuano la loro altalena, dall’altro il nuovo governo prova a ricucire le fila degli accordi con i partner europei.

In questo quadro di incertezza, penso però che l’unica cosa da evitare sia quella di restare fermi. Aspettare non serve. Attendere che lo scenario torni alla normalità, o scrutare l’orizzonte in cerca di segnali di recupero, è un lusso che non possiamo più permetterci.

Sento molti imprenditori che si lamentano e “tirano avanti” in attesa di tempi migliori. Ma se guardiamo l’andamento degli ultimi mesi, prenderemo atto che la definizione di sicurezza è stata come “sradicata” dal nostro dizionario.

Ecco perché vorrei condividere con voi un elenco di azioni da intraprendere subito. Non aspettate le vacanze natalizie o l’inizio del 2012. Iniziate ora.

Atteggiamento positivo – Nel business, l’atteggiamento è il principale pilota del successo, sia verso l’interno della vostra azienda che verso il mercato esterno. Se le persone iniziano a percepire la vostra negatività, eviteranno di rivolgersi a voi. Viceversa, se la vostra impresa trasmette in ogni caso un senso di affidabilità, comincerete ad attrarre molti di coloro che si sentono sperduti nel mare della crisi.

Visitate i 10 migliori clienti – Parlate con loro della situazione e di ciò che essi hanno intenzione di fare per il prossimo anno. Ricordate che dal loro successo dipende il vostro successo: per questo state impegnando tempo e risorse. Quando andate da loro, portatevi una videocamera e raccontate insieme la storia del vostro rapporto, il motivo del perché stanno comprando da voi. Raccogliete una referenza favorevole da utilizzare sia online che in una presentazione di vendita.

Investite nella vostra crescita – È il momento di fare il punto al vostro interno, specialmente con chi gestisce le finanze. Assicuratevi di poter fare degli investimenti per promuovere voi stessi e il vostro business. Investite in Internet, in formazione, nei social media, nella vostra area vendite. È questo il momento di allocare risorse per distanziare i vostri concorrenti e farvi trovare pronti e competitivi quando i mercati riprenderanno fiato.

Motivate i vostri venditori a passare all’offensiva – Molte aziende hanno tagliato linfa vitale necessaria a distinguere la vostra impresa dalle altre. I tagli nella formazione, nel marketing, nella pubblicità, nel personale hanno avuto un effetto negativo sulle vendite e sul morale. Ora invece è tempo di reinvestire nelle vendite.

Visitate la vostra banca – Accertatevi che, in caso di necessità, possiate disporre di finanziamenti. È vero che le banche sono restie a prestare denaro, ci vorranno anni prima di superare lo shock. Ma se pensate di avere bisogno di denaro in futuro, prendete accordi prima che arrivino i momenti di emergenza.

Attraete clienti tramite i social media – I vostri potenziali clienti sono troppo impegnati con i loro affari e non hanno tempo di dare retta alle vostre proposte di vendita o al marketing telefonico. Per questo, veicolate il vostro business attraverso la Rete: con Linkedin, con Facebook, con Twitter, con YouTube. Fate percepire il vostro valore e il vostro impegno, restate collegati con i clienti e con i potenziali acquirenti. In questo modo, attrarrete verso di voi persone qualificate.

Buon lavoro e fatemi sapere come andranno le cose dopo aver messo in pratica almeno un paio di queste azioni.

Nello Acampora


Lascia un tuo commento